International Expert Opinions and Recommendations on the Use of Melatonin in the Treatment of Insomnia and Circadian Sleep Disturbances in Adult Neuropsychiatric Disorders

14 Ott 2021 PUBBLICAZIONI

L’insonnia e disturbi del ritmo circadiano soprattutto il disturbo da ritardo di fase sono disturbi del sonno molto frequenti nei disturbi neuropsichiatrici compresi le patologie neurodegenerative e affettive. L’insonnia e i disturbi del ritmo circadiano sono fattori di rischio e aspetti clinici importanti di questi quadri sia neurodegenerativi che psicopatologici per cui il trattamento rappresenta un fattore modificabile in grado di migliorare l’andamento del quadro clinico neuropsichiatrico. In questo ambito l’uso della melatonina soprattutto 2 mg a rilascio prolungato è importante nel trattamento dell’insonnia nei quadri neurodegenerativi e dei disturbi dell’umore e nella sospensione dei farmaci ipnotico-sedativi, mentre dosaggi inferiori 0,5 mg anche a rilascio immediato possono correggere i disturbi del ritmo circadiano.

Il lavoro rappresenta la revisione sistematica della letteratura internazionale e un lavoro internazionale di consensus tra società scientifiche Italiane come la Associazione Italiana di Medicina del Sonno (AIMS), la Società Italiana di Neuropsicofarmacologia (SINPF), la società Italiana di Medicina Psicosomatica (SIMP) la Società Italiana di Medicina di Consultazione (SIPC) e la Società Italiana di Lotta allo Stigma e le Società di medicina del Sonno Francese e la società di psichiatria biologica francese.

Laura Palagini, consigliere AIMS

Condividi

Lascia un commento

Search

+