Profound degeneration of wake-promoting neurons in Alzheimer’s disease

22 Nov 2019 PUBBLICAZIONI

Lo studio di Oh et al. (2019), pubblicato da Alzheimer’s & Dementia il 12 agosto 2019, ha mostrato all’esame istologico post-mortem di 13 pazienti Alzheimer, confrontati con anziani di controllo, pazienti con Paralisi sopranucleare progressiva e pazienti con Degenerazione cortico-basale, una taupatia con selettiva degenerazione di strutture promotrici della veglia (locus coeruleus, nucleo tuberomamillare e area ipotalamica laterale).

Il merito principale dello studio è quello di indicare un ruolo specifico della proteina tau (piuttosto che  b amiloide) nella degenerazione di strutture che promuovono il mantenimento della veglia. In tal modo, si fornisce una spiegazione -almeno parziale- ai disturbi da eccessiva sonnolenza diurna che si registrano nei pazienti con malattia di Alzheimer

Luigi De Gennaro, comitato editoriale AIMS

Condividi

Lascia un commento

Search

+